Servizi civile

Verifiche impianti messa a terra

La verifica dell’impianto di terra è sancita dal DPR 462/01, è eseguita in tutti i luoghi di lavoro e l’obbligo cade in capo al datore di lavoro. Anche nel condominio si esegue la verifica dell’impianto di terra, al fine di tutelare tutte le persone che a vario titolo si trovano ad operare all’interno di esso per conto dell’amministratore (committente) o del datore di lavoro.

Verifiche ascensori

Il DPR 162/99 obbliga i proprietari/responsabili degli impianti ascensori ad incaricare un organismo notificato accreditato ad effettuare la verifica periodica dell’elevatore ogni 2 anni. Lo scopo è quello di avere un verbale di verifica effettuato da un ente di terza parte che definisca il livello di sicurezza della macchina e l’efficienza dei dispositivi di protezione. Solo il rilascio di un verbale positivo rende possibile il mantenimento in funzione di questo importante mezzo di trasporto verticale.

Verifiche sicurezza condominiale

La Verifica di Sicurezza Condominiale (VSC) è una ispezione a 360° sul condominio nella quale il Verificatore incaricato da Triveneto rileva la presenza o l’assenza di zone, dispositivi, elementi, cartelli che possono condizionare la sicurezza delle persone frequentanti a vario titolo il condominio.

Verifiche documentali

La Verifica Documentale del Condominio (ADC) è un servizio nel quale il Verificatore incaricato da Triveneto s.r.l. rileva, presso lo studio dell’Amministratore, la presenza, l’assenza o la non completezza formale di documenti che sono legati alle condizioni di sicurezza delle parti comuni dell’edificio, degli impianti e delle macchine condominiali.

Analisi acqua

I parametri che definiscono la potabilità dell’acqua sono elencati nel D.Lgs 31/2001. L’Ente gestore della rete idrica è responsabile della potabilità e della qualità dell’acqua fino al punto di consegna (contatore). Dopo tale punto, la responsabilità cade in capo al proprietario dell’impianto idrico. Laddove sono presenti cisterne, accumuli, addolcitori, autoclavi, pozzi, scatta l’obbligo della verifica dell’acqua ai sensi del D.Lgs 31/01.

Verifiche cancelli automatici

Le porte, le sbarre, e i cancelli motorizzati rientrano nella definizione di “macchina” così come stabilito dalla “direttiva macchine” 2006/42/CE. Essi devono quindi essere installati e mantenuti in sicurezza, secondo le modalità definite dai decreti di recepimento della direttiva.

Privacy

Il Regolamento Europeo 2016/679/UE tratta della materia PRIVACY, un argomento attuale e delicato in quanto tratta la tutela e la riservatezza dei dati personali (soprattutto quelli digitali) a cui hanno diritto ogni cittadino della comunità europea. Il servizio di “Ispezione Trattamento Dati” fornito da Triveneto s.r.l è diretto a verificare la conformità della gestione del trattamento dei dati personali attuata dall’amministratore di condominio o dall’azienda ispezionata ai sensi del regolamento sopra menzionato.

Verifiche piscine

Il servizio di “Verifica Sicurezza Piscina” (in breve VSP) ha lo scopo di fornire al titolare della piscina le indicazioni relative alla presenza di potenziali pericoli igienico-sanitari e di sicurezza nella piscina.

Verifiche impianti protezione scariche atmosferiche

La verifica dell’impianto di protezione dalle scariche atmosferiche, la cui periodicità è stabilita dalla tipologia dell’ambiente di installazione dell’impianto elettrico (rischio incendio, cantiere edile, locale medico 2 anni, negli altri casi 5 anni).

Certificazione ascensori

All’atto dell’immissione sul mercato di un ascensore, l’installatore deve garantire che l’impianto sia conforme ai requisiti essenziali di salute e di sicurezza (RESS) definiti dalla direttiva 2014/33/UE e attuati dalle norme armonizzate UNI EN 81/20 e 81/50. L’ente notificato ha la capacità e le competenze per valutare la conformità dell’ascensore a tali RESS.

Formazione

Da sempre Triveneto si propone per una crescita culturale sulla sicurezza dei luoghi di lavoro. La formazione proposta riguarda ovviamente le materie che da sempre rappresentano punto di forza per l’ente, le verifiche degli impianti di terra, le verifiche degli impianti elevatori, le verifiche delle attrezzature di lavoro, le verifiche dei cancelli automatici, … Un percorso di crescita che coinvolge i proprietari delle macchine e degli impianti, i manutentori chiamati ad affiancare gli enti durante le operazioni di verifica, gli amministratori di condominio e i soggetti pubblici interessati alle attività cogenti di controllo della sicurezza.

Certificazione accordo preventivo per ascensori in deroga

Nei casi in cui la struttura edilizia presenti spazi liberi o volume di rifugio ridotto (testata e/o fossa) che possono comportare rischio di schiacciamento, sulla base dell’art. 17 bis del DP.R. 162/99 e s.m.i. il proprietario, se le circostanze lo permettono, e’ tenuto a richiedere all’ente notificato la certificazione di accordo preventivo come definita dal decreto Mise 19/03/2015.

Certificazione macchine

All’atto dell’immissione sul mercato di una macchina rientrante nella direttiva 2006/42/CE meglio conosciuta come direttiva “macchine”, il fabbricante deve garantire che essa sia conforme ai requisiti essenziali di salute e di sicurezza (RESS) definiti nella stessa. La certificazione CE del tipo (allegato IX) e’ la procedura con cui un ente notificato e abilitato valuta la conformità del dispositivo ai requisiti sopra indicati. Ne sono un esempio le piattaforme per disabili e tutte le macchine rientranti nella definizione indicata nel punto 17 dell’allegato IV: “apparecchi per il sollevamento di persone o di persone e cose, con pericolo di caduta verticale superiore a 3 metri”.

Scopri la nuova area riservata

Chiamaci per un preventivo senza impegno